Trattare la congestione nasale

Occorre innanzitutto comprendere la causa del problema. Questa è facilmente identificabile quando si ha un raffreddore comune o l’influenza, mentre può essere più difficile la diagnosi quando la congestione si protrae nel tempo. In questo caso l’aiuto del medico è indispensabile e l’automedicazione può non essere la strada migliore. Per alleviare il fastidio causato dalla congestione nasale può essere utile innanzitutto, in particolare in inverno, umidificare gli ambienti in cui si soggiorna ed eseguire lavaggi nasali e/o umidificare la mucosa con soluzioni idrosaline. Queste favoriscono la pulizia della cavità nasale facilitando l’eliminazione dei batteri o di altre sostanze irritanti. In alcune soluzioni il sale presente ad alte concentrazioni, inoltre, riduce il gonfiore della mucosa. Quando ciò non è sufficiente si può ricorrere ai farmaci. I più utilizzati sono: i vasocostrittori, i cortisonici, gli antistaminici.